F.U.C.I.

LogoFUCI

 

La F.U.C.I. (acronimo di Federazione Universitaria Cattolica Italiana) fu fondata nel 1896, con l’obiettivo di riunire gli studenti universitari cattolici, allora dispersi in circoli ristretti e isolati, in un movimento di opposizione al pensiero positivista, alla corrente laicista e al sentimento anticlericale, in ascesa negli Atenei del neonato Stato Italiano del XIX secolo. Nel tempo è cresciuta, si è sviluppata e radicata nel territorio nazionale, mantenendosi fedele ai principi cristiani e caratterizzandosi per i valori di CULTURA, RESPONSABILITA’ e PREGHIERA.

Maggiori informazioni si possono trovare qui: F.U.C.I. Nazionale

Il gruppo della F.U.C.I. dell’Università Roma Tre, è stato formato nell’anno accademico 2013/2014 sull’iniziativa di Marco Di Giuseppe, e grazie al sostegno di Don John D’Orazio, coordinatore della Cappellania di Ateneo, e di Tiziana Mazzei, una laica consacrata appartenente alla Comunità delle Apostole della Vita Interiore. Siamo studenti e studentesse afferenti a diversi Dipartimenti universitari, che si incontrano settimanalmente, nella sede della Cappellania.

Chiunque sia interessato a questa iniziativa o voglia semplicemente avere maggiori informazioni, può rivolgersi agli attuali Presidenti:

oppure a Don John, tramite il seguente indirizzo: john.dorazio@cappellaniauniroma3.org

A.A. 2013/2014

L’anno della fondazione è stato un periodo di assestamento; ci incontravamo in giorni e ad ore diversi, tentando di venire incontro alle esigenze di ognuno, e abbiamo avuto pochissimi contatti con le altre realtà fucine italiane. Nella prima parte dell’anno, ci siamo conosciuti, abbiamo discusso tematiche e ci siamo confrontati su argomenti diversi, proposti da Don John, da Tiziana o da noi studenti; nella seconda parte è stato letto, approfondito e commentato il libro del Cardinal Schönborn intitolato “Seguire Gesù ogni giorno”.

Sebbene fossimo in pochi, timorosi e dubbiosi sul futuro del nostro fragile gruppo, ci siamo impegnati a fondo e siamo riusciti ad avviarci in un cammino spirituale, attraverso un percorso umano intenso. E’ stato un periodo stimolante e fruttuoso, nel quale abbiamo lavorato su noi stessi e del quale ringraziamo il Signore, e che costituisce la nostra prima pietra.

A.A. 2014/2015

Nel secondo anno ci siamo presentati alla federazione, facendoci conoscere dalla Presidenza Nazionale e iniziando a partecipare alle Assemblee Regionali, richiedendo il riconoscimento formale e ottenendo lo status di “Gruppo in formazione”; abbiamo stabilito, concordemente, di seguire tutti i tre filoni proposti, scegliendo un argomento di confronto e crescita per ciascuno di essi:

  1. TEOLOGICO – SPIRITUALE > studiare la raccolta di saggi intitolata “Eretici” di Gilbert Keith Chesterton;
  2. CULTURALE > fare delle visite guidate mensili, alla scoperta delle opere del Caravaggio conservate a Roma;
  3. SOCIO – POLITICO > analizzare i libri: “Parola e politica” di E. Bianchi e C. M. Martini, “In politica da cristiani – coscienza contemplativa e azione civile” di G. Lazzati e C. M. Martini.

La frequenza di riunione è stata bisettimanale, ogni due Giovedì dalle 18:00 alle 20:00, per riuscire ad avere un periodo di tempo sufficiente a preparare l’incontro nel migliore dei modi. Nonostante ci fossimo prefissati obiettivi ambiziosi e ardui, la dedizione e la costanza che abbiamo profuso ci hanno ripagato con un accrescimento numerico, umano e spirituale, notevole, che ci ha portato anche maggior coesione e consapevolezza di gruppo.

A.A. 2015/2016

Anche per quest’anno abbiamo deciso di seguire tutti gli indirizzi indicati dalla Presidenza Nazionale, e specificamente:

  1. TEOLOGICO – SPIRITUALE > leggere e commentare la Bolla d’Indizione del Giubileo Straordinario della Misericordia e trattare l’argomento della Misericordia Cristiana, fino al giorno dell’apertura della Porta Santa della Basilica Paolina (prevista il 13/12);
  2. FORMAZIONE ALLA POLITICA > studiare la dottrina sociale della Chiesa, mediante le lettere encicliche “Rerum Novarum” (Leone XIII), “Quadragesimus Annus” (Pio XI), “Centesimus Annus” (San Giovanni Paolo II), e organizzare un convegno finale in uno dei Dipartimenti di Ateneo, aperto a tutti;
  3. CULTURALE > fare due pellegrinaggi, il primo alla Basilica di San Francesco ad Assisi e il secondo all’Abbazia di Montecassino, luoghi di profonda spiritualità; fare visite culturali a Chiese e/o opere di artisti di cui ricorre un anniversario significativo nel 2016 (Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola, Mausoleo di Adriano, Basilica di San Pietro, Galleria Nazionale d’Arte Moderna)

Abbiamo concordato di tornare alla frequenza d’incontro settimanale, perciò ci ritroviamo ogni Martedì alle 18:00 per 2 ore circa, e d’introdurre la partecipazione mensile alla Lectio Divina nella Basilica di San Paolo, come tempo puramente spirituale, di cui sentivamo la necessità; abbiamo approvato una pianificazione mensile su 4 incontri, strutturata in modo da riservare il 1° e il 3° all’ambito Teologico-Spirituale (fino al 13 Dicembre) e a quello della Formazione alla Politica (per la parte dell’anno rimanente, presumibilmente fino a Giugno), il 2° a quello Culturale, il 4° alla Lectio Divina.

Inoltre, in attesa del riconoscimento ufficiale, abbiamo scelto di chiamare sezione con la denominazione “Roma Tre – San Paolo”, con la speranza che l’Apostolo delle Genti ci guidi e ci istruisca nella ricerca della Verità.

Venerdì 6 Novembre 2015, l’Assemblea Regionale ha riconosciuto, all’unanimità, la nostra sezione, che è entrata ufficialmente a far parte della Federazione. E’ stato un evento significativo, da tempo atteso, che ci ha ricompensato degli sforzi profusi, con pazienza e tenacia, per il nostro cammino spirituale e ha rinnovato il nostro entusiasmo verso le prossime sfide.

 

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.